Skip to main content

3D Metal Hub

ADDITIVE MANUFACTURING SERVICES FOR THE LUXURY INDUSTRY

We print your ideas

Dall’esperienza quarantennale di Legor, oggi, progresso, innovazione e sostenibilità si incontrano per dare vita al Legor 3D Metal Hub: un centro innovativo finalizzato alla sperimentazione e alla produzione di componenti preziosi, e non, attraverso la rivoluzionaria tecnologia 3D Metal Binder Jet.

La stampa 3D è un metodo alternativo alla classica microfusione che non richiede la combustione di cere o resine, né l’utilizzo di gesso, per processi produttivi sempre più sostenibili.
Legor è la prima azienda a sperimentare la rivoluzionaria tecnologia 3D Metal Binder Jet al servizio dei mercati dell’oreficeria e degli accessori fashion.

Perché la tecnologia Binder Jet?

La tecnologia Binder Jet rappresenta un’alternativa alle tecnologie SLM (Selective Laser Melting) e MIM (Metal Injection Molding), presentando diversi benefici:

Nessuna necessità di stampo

Realizzazione rapida della campionatura

Produzione di più pezzi,anche differenti tra loro, durante lo stesso ciclo

Scarti pari a zero: polvere riutilizzabile a fine ciclo

Produzione di oggetti concatenati o cavi senza saldature

Nessun supporto richiesto in stampa

Principali fasi della stampa con Binder Jet

Materiale standard attualmente in uso: Acciaio Inox AISI 316L

La polvere ultra fine di metallo (tra 5μm e 25μm) è il punto di partenza per l’applicazione di questa tecnologia.
Ricevuto il modello CAD dell’oggetto da produrre, si scalano le dimensioni, in previsione dei ritiri volumetrici dovuti al processo. Un software apposito opera uno slicing dei pezzi, ricavando dagli oggetti 3D delle immagini 2D sovrapposte. Le fasi successive del processo sono le seguenti:

01 STAMPA

Nella stampante, un rullo stende uno strato di polvere, all’interno di una build unit, di spessore predefinito. Successivamente le testine applicano un binder in maniera selettiva, secondo le immagini 2D ottenute precedentemente.
Questo step viene ripetuto fino al completo raggiungimento dell’altezza degli oggetti da produrre.

02 CURING

La build unit viene posta in una Curing Station, in cui avviene un trattamento di cura attorno ai 150°C: il binder si attiva e si ottengono gli oggetti “verdi”, ancora fragili, immersi in un letto di polvere.
Dopo un accurato processo di Decaking e Depowdering, gli oggetti “verdi” vengono posti nel forno di sinterizzazione;

03 SINTERIZZAZIONE

In forno si esegue una opportuna rampa di riscaldamento in tre fasi:
Debinding: il binder evapora completamente, i pezzi sono composti solo dai grani di polvere;
Sintering: le particelle iniziano a coalescere e si forma un legame metallurgico, in questa fase si ha la maggior parte del ritiro volumetrico del processo;
Cooling: il raffreddamento dei pezzi è controllato per evitare tensioni residue e cricche indesiderate.

Materiali di stampa

Powmet

la famiglia di polveri per il mondo dell'additive manufacturing

Richiedi informazioni su Legor 3D Metal Hub

This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.